Archivi tag: Vaporetto

Una città sospesa: VENEZIA

Valutazione complessiva livello di magia : 

lampada-magica-5   5/5

   Questa meravigliosa città non ha bisogno di presentazioni. La sua fama attraversa il mondo intero per le bellezze che mostra da secoli. Nessuna città è tanto unica, originale e affascinante come Venezia.
venice-643490_960_720

La città sorge su una serie di isole collegate tra loro da una fitta rete di ponti, all’interno della celebre Laguna. I palazzi che la compongono si basano su una foresta di pali piantati nel terreno molti secoli fa. Una delle particolarità di questa città è la rete di canali che solcano ogni isola, su cui navigano i vaporetti e le gondole. I canali contribuiscono a creare il fascino di Venezia, creando un’atmosfera di sospensione e tranquillità.

CENNI STORICI

La sua storia, fatta di commerci con il Mediterraneo e soprattutto con l’Oriente, parla di una delle maggiori metropoli medievali e rinascimentali, seconda solo a città come Roma, Parigi e Londra. Fino a quando le rotte atlantiche non si aprirono, infatti, Venezia era la regina incontrastata del commercio.

In tempi medievali, Venezia era conosciuta come Rivoaltum, come il noto quartiere di Rialto, il primo a essere abitato, e solo successivamente prese il suo nome attuale, da civitas Venetiarum.

La città è composta da sei quartieri detti “sestieri”, così chiamati:

  • San Marco, dove si trova la celeberrima piazza e tutti i principali edifici storici.
  • Dorsoduro, così definito per l’antica presenza di dune di sabbia in area.
  • San Polo, che si trova al centro esatto della città.
  • Santa Croce, dal nome della chiesa principale che si trovava in quella zona. Questo sestiere è posto nella parte più occidentale ed è ricco di edifici moderni, dato che è rivolto verso la terraferma, e per questo vi si trovano il Ponte della Libertà e la stazione Santa Lucia.
  • Cannaregio, nella zona settentrionale, chiamato così per via dei canneti che si trovavano in quella zona.
  • Castello, nella parte est della città, sede della fortificazione difensiva, di cui resta ben poco.

DA NON PERDERE – COSA VISITARE

  PIAZZA SAN MARCO
st-marks-505089_960_720

Una visita di Venezia non può non prevedere la piazza principale, forse la più bella al mondo. In questa piazza si trovano edifici di epoca rinascimentale e napoleonica che sono entrati nell’immaginario collettivo. La Basilica di San Marco, che dà il nome alla piazza, è un edificio le cui origini risalgono al IX secolo d.c., e fu costruita in seguito alla traslazione della salma dell’evangelista. La facciata della Basilica ricorda le forme dell’architettura araba, e gli interni sono stati decorati nel corso dei secoli con abbaglianti mosaici dorati.

Vicino alla Basilica si trova il Campanile di San Marco, alto 98 metri e inizialmente eretto nello stesso periodo della Basilica, ma crollò nel 1902 e fu ricostruito uguale a prima in soli 10 anni. Dalla sommità si può godere di una vista panoramica sulla città, e da lì ha inizio il volo dell’angelo, che sancisce l’inizio del celebre Carnevale.

Altri edifici sono le Procuratie Vecchie e Nuove, la Corte napoleonica, la Torre dell’Orologio adiacente alla Basilica e il bellissimo Palazzo Ducale, che si affaccia sulla laguna.

 RIALTO
rialto-bridge-999962_960_720 

Il nome di questa zona deriva dal latino rivoaltum, nome che indica la maggiore altezza delle sponde, meno soggette alle maree, per cui questa è la zona più antica di Venezia. Nelle vicinanze si trova il mercato, dove fin dai tempi antichi venivano commercializzati beni locali, come il sale, ma anche i tesori dell’Oriente, soprattutto spezie come il pepe, definito “oro nero”. Nelle vicinanze si trova anche l’omonimo ponte, una delle maggiori attrazioni della città. Fino all’800 questo era l’unico ponte che attraversava il Canal Grande, ed è forse il più bello. La sua fisionomia attuale risale al ‘500 e ogni anno orde di turisti vi si assiepano per scattare foto. Sul ponte si trovano molti negozi, soprattutto gioiellerie, come sul Ponte Vecchio di Firenze.

 CANAL GRANDE
giovanni_antonio_canal_il_canaletto_-_regatta_on_the_canale_grande

Come denota il suo nome, è il canale principale di Venezia. Lungo circa 4 chilometri,ha una caratteristica forma a S, simile al meandro di un fiume – infatti, recenti studi hanno avanzato   l’ipotesi che il Canale fosse l’antico alveo di un fiume, forse il Brenta. Il canale parte da ovest, nel sestiere S.Croce, e si sviluppa nel cuore di Venezia, fino ad arrivare nel sestiere S.Marco. Costituisce la principale via d’acqua della città, ed è costantemente solcato da vaporetti e gondole. La prima settimana di settembre vi si svolge la famosa Regata Storica, in cui sfilano gondole e altre imbarcazioni storiche, come il Bucintoro, la nave del Doge.

  CAMPO S.MARGHERITA
1024px-venice_-_campo_s-_margherita-1

Questa piazza, che deve il suo nome all’adiacente Chiesa di Santa Margherita, è il luogo nevralgico della movida veneziana. Vi sono infatti molti bar che preparano il famosissimo spritz, bevanda composta da vino bianco – generalmente prosecco, seltz e una miscela alcolica oggi prodotta da una celebre multinazionale. In questo ‘campo’ si può assaporare la tipica vita veneziana, con i vecchi al bar che giocano a carte, i giovani intenti nell’happy hour e i bambini che giocano nei pomeriggi domenicali.

 Tra i principali luoghi d’interesse di Venezia, una menzione speciale la meritano il CASINO DI VENEZIA, uno dei più famosi e prestigiosi al mondo, e il GRAN TEATRO DELLA FENICE, il quale, per tenere fede al suo nome, è letteralmente risorto dalle ceneri per ben due volte, l’ultima nel 1996. I lavori di ristrutturazione sono durati 7 anni e ha potuto riaprire nel 2003. In questo teatro, Giuseppe Verdi mandò in scena la prima di alcune sue opere, su tutte la “Traviata”.

MURANO

pitau_galline
 

Un discorso a parte lo merita Murano, un’isola vicino Venezia, famosa in tutto il mondo per le sue vetrerie artistiche. L’isola produce questi manufatti dalla fine del ‘200, e da allora la sua fama è aumentata esponenzialmente. La Serenissima arrivò al punto di vietare l’espatrio ai maestri vetrai, per evitare che il segreto di produzione venisse esportato.

In tutta l’isola vengono organizzate dimostrazioni di produzione del vetro, e vengono anche venduti. E’ possibile trovare qualsiasi genere di prodotto artigianale, dai classici vasi ai paralumi: spazio alla fantasia!

  IL CARNEVALE

 25224664113_1a755bc036_b
Parlando di Venezia, come si può non citare il carnevale? Si tratta dell’evento più famoso che si tiene a Venezia, e fa parte del novero dei grandi carnevali, insieme a Rio de Janeiro e altro località. A differenza del carnevale di Rio, incentrato sulla gioia e sul ballo, il Carnevale di Venezia ha una sostanza aristocratica e ricercata. Il carnevale moderno, infatti, si ispira al ‘700, noto per la supremazia della classe nobile. Regnano quindi costumi sfarzosi e maschere ricercate, in un mix inconfondibile.

Il carnevale si svolge, a seconda dell’anno, in gennaio o in febbraio. Lo inaugura il Volo dell’Angelo, durante il quale una un angelo – simbolicamente parlando – viene calato dal Campanile di San Marco giù fino alla piazza. Da quel momento, fino al Martedì Grasso, una folla proveniente da tutto il mondo dà sfogo alla sua fantasia, proponendo costumi e maschere tradizionali, e altri outfit più moderni e fantasiosi. Il prossimo Carnevale si terrà dal 30 gennaio al 9 febbraio 2017.

 

MUOVERSI A VENEZIA

 VAPORETTO

  venezia_vaporetto_actv27_r01

PRO: E’ il mezzo più veloce per spostarsi lungo i canali di Venezia. Puoi raggiungere quasi ogni angolo della città.

CONTRO: i prezzi alti, 7,5 euro per una corsa da 75 minuti. Conviene di più un biglietto orario: la tariffa minima è di 20 euro per 24 ore, quella massima è di 60 euro per 7 giorni, ideale se intendi rimanere a Venezia per più giorni. La soluzione migliore, tuttavia, è di acquistare la Carta Venezia, che offre trasporti convenzionati sui vaporetti – una corsa costa 1,5 euro, ma il costo della Carta varia dai 10 euro per i residenti veneziani, ai 50 euro per chi abita fuori dal Veneto!

GONDOLA

gondola_at_the_venetian

 

PRO: E’ il modo più affascinante per attraversare la città. La fama del giro in gondola attraversa il mondo, e molti sognano di fare almeno un giro nel corso della loro vita.

CONTRO: i prezzi, anche questi molto alti. Un giro costa 80 euro, da 1 a 6 persone: conviene quindi essere in molti per abbattere i costi.

 A PIEDI

 PRO: E’ sicuramente il modo più economico per muoversi a Venezia – è gratis! Muoversi in questo modo consente di assaporare la città fin nel profondo, conoscere gente del posto, ammirare i ristoranti e i negozi della città. In parole povere, è l’ideale per vivere Venezia.

CONTRO: E’ facile perdersi, a causa della natura caotica delle calli veneziane, e del loro alto numero – più di 4000! I tempi di percorrenza inoltre si allungano, specie durante i periodi di maggior affollamento, l’estate e il periodo di Carnevale.

  MANGIARE A VENEZIA

  1392477937kalbsleber_venezianisch-fegatoallaveneziana

Anche dal punto di vista culinario, Venezia non tradisce le attese. Se da un lato troviamo i classici ristoranti per turisti, dall’altro invece resistono piccoli ristoranti, un tempo osterie, che propongono piatti della tradizione veneta e veneziana. Le specialità sono quasi tutte di pesce, da tradizione per una città marittima: spaghetti con vongole o seppie, fegato alla veneziana – ossia con cipolle, sarde o baccalà in saor – anche questi con cipolla – sono i piatti tipici che vanno per la maggiore.

Un discorso a parte lo meritano i caffè, che sfruttano molto l’unicità del luogo: per un caffè in Piazza San Marco, a seconda del servizio, non è improbabile spendere decine di euro! Consigliamo perciò di evitare i locali in pieno centro, e ripiegare sui bar meno centrali – a meno che non siate molto facoltosi!

 

 

Vuoi essere pagato mentre viaggi per il mondo come faccio io ?

Clicca sul pulsante verde qui sotto   🙂

 

 

Web Hosting